adsl it

adsl itLa linea Asymmetric Digital Subscriber, o ADSL, è una tecnologia di comunicazione progettata per offrire velocità di connessione più rapide sulle linee telefoniche tradizionali di quanto internet dial-up possa fornire. E ‘ ciò che alimenta molte connessioni internet in tutto il mondo, ed è la tecnologia che ha permesso la velocità Internet a banda larga che ha guidato Web 2.0 e oltre.

Anche se oggi ADSL è sopplantato in molte aree ben collegate da connessioni Internet in fibra, ADSL è ancora una tecnologia importante per molti. Capire che cosa è ADSL può essere un passo importante nella scelta della connessione giusta per la vostra casa o business.

Cos’è una linea ADSL?

Dove le nuove tecnologie come la fibra ottica richiedono cavi in fibra ottica su misura per sfruttare le velocità più veloci offerte da tali progressi, ADSL è molto più flessibile. Funziona sulle stesse linee telefoniche in rame che alimentano le chiamate vocali tra le linee telefoniche da decenni. ADSL trasmette i dati digitali su quelle stesse linee ad alta velocità, permettendoti di fare di tutto, dall’invio di e-mail a guardare i video di YouTube.

L’ADSL è stata originariamente brevettata nel 1988, ma ci vorranno molti anni prima che la tecnologia possa continuare a funzionare a causa dei costi proibitivi che ne derivano. Per raggiungere il tipo di velocità che renderebbe L’ADSL una valida alternativa a Internet dial-up, è stata richiesta un’elaborazione intelligente del segnale, che a sua volta ha richiesto attrezzature specialistiche.

L’ADSL ha cominciato a roll out a livello nazionale alla fine degli anni ‘ 90 ed è stato reso popolare durante tutto il 2000. mentre gli scambi telefonici rurali possono ancora contare sulle tecnologie più vecchie, oggi, la maggior parte sono stati aggiornati per sostenere L’ADSL, anche se sostengono più tecnologie contemporanee come la fibra pure.

Come agisce ADSL?

Come agisce ADSL?Per far funzionare correttamente le connessioni di linea degli abbonati digitali asimmetrici, diverse tecnologie devono operare in tandem. Un utente finale ha bisogno di un modem ADSL, collegato da un tradizionale paio di cavi telefonici in rame e collegato ad una centralina telefonica locale. A quel punto, il filo di rame e un certo numero di altri anche dalla zona locale, sono collegati a un multiplexer di accesso digitale linea abbonato (DSLAM). Il modem ADSL dell’utente trasmette e riceve dati da e verso il DSLAM. Utilizza frequenze che differenziano i dati digitali da potenziali chiamate vocali che avvengono sulla stessa linea telefonica. Questi due segnali sono divisi allo scambio e trasmessi a diverse tecnologie di rete più in alto nella catena, contribuendo a collegare l’Utente finale al telefono o al server web all’altro capo.

Cos’è la velocità ADSL?

ADSL ha un soffitto di velocità dura di circa 50 Mbps a causa della larghezza di banda disponibile dei fili di rame che costituiscono la base del collegamento. Tuttavia, c’è molto che può influenzare la velocità di un collegamento ADSL e gran parte di esso non è nelle mani del consumatore.

Connessioni descritte o commercializzate come “non scrappate” in genere max fuori a circa 10 Mbps. Tendono a raggruppare più connessioni locali nello stesso pool di larghezza di banda, il che significa che ci sono più persone che cercano di usare la larghezza di banda disponibile.

Le connessioni ADSL chiuse, che hanno limiti più severi sul numero di connessioni simultanee nell’area locale, possono raggiungere velocità molto più elevate. In alcune aree, le velocità possono raggiungere fino a 40 Mbps, perché semplicemente non c’è la concorrenza da parte di molti altri utenti.